• TTGO T-CALL V1.3 ESP32 con SIM800L

    Compatta board basata sul modulo Wi-Fi ESP32 e sul modulo GSM GPRS SIM800L.
    La confezione comprende: la scheda, l’antenna GSM adesiva, l’antenna GSM mini stilo, il cavetto con connettore per la batteria, due strip maschio-maschio 21 pin.
     
    clicca sull’immagine per ingrandire
     
    Specifiche tecniche
     
    ESP32:
    – Processore: Xtensa 32-Bit LX6 Dual Core
    – Clock: 40 MHz
    – Memoria SRAM: 520 kB
    – Memoria Flash: QSPI flash 4MB
    – Memoria: PSRAM  8MB
    – Interfacce: UART, SPI, SDIO, I2C, I2S, PWM, IRGPIO
    – Tipi GPIO: Digital IO (18), ADC 12 bit (16 canali), DAC 8 bit (2 canali), sensore capacitivo (10 canali)
    WiFi:
    – 802.
    – Velocità trasmissione dati: 150 Mbps @ 11n HT40.
    – Modalità: Station / SoftAP / SoftAP+Station / P2P
    Bluetooth: 
    – 4.
    – Potenza di trasmissione Wi-Fi: 19,5dBm @ 11b, 16,5 dBm @ 11g, 15,5 dBm @ 11n
    – Sensibilità in ricezione Wi-Fi: fino a -98dBm
    – Sicurezza WiFi: WPA / WPA2 / WPA2-Enterprise / WPS
    – Crittografia WiFi: AES / RSA / ECC / SHA
     
    Modulo SIM800L:
    – Alimentazione: 3,8 V – 4,2 V (consigliata 4 volt)
    – Consumo:
      sleep mode < 2 mA /  idle mode < 7 mA
      Trasmissione GSM (media): 350 mA
      Trasmissione GSM (picco): 2000 mA
    Interfaccia: UART (max.
    Slot SIM Card: supporta solo Nano SIM
    Frequenze supportate: Quad Band (850 / 950 / 1800 / 1900 MHz)
    Connettore Antenna: IPX
    Segnalazione di stato: LED
    Dimensioni (mm): 25 x 23 mm
    Temperatura di funzionamento: da -40°C a +85°C
     
    Pulsante di Reset: Sì
    Convertitore USB-TTL: CP2104
    Alimentazione: 5 Volt 1 A (tramite connettore USB Type-C)
    Batteria utilizzabile: 3,7 volt Li-ion / Li-Po (non compresa) / corrente di carica: 500 mA
    Temperatura di funzionamento: da -40℃ a +85℃ 
    Dimensioni (mm): 75x29x11
    Peso: 16 grammi
     
    Documentazione e link utili
    Datasheet, esempi, ecc
    Datasheet (ESP32)
    ESP32.
    Espressif ESP32 Resource Page

    TTGO T-CALL V1.3 ESP32 con SIM800L

    32,9999 IVA inclusa

    Disponibile (ordinabile)

  • Rotilio Maker Wi-Fi

    Rotilio Maker è uno shield Arduino compatibile che permette di sfruttare tutte le potenzialità del modulo IoT Wi-Fi Particle Photon.
    Inizia subito a sperimentare e a creare i tuoi progetti, sarà sufficiente loggarsi sul sito Particle.
    Sul sito Techmarkers.
     
     
    Inizia a creare subito con la nostra App
     
     
    Specifiche tecniche
     
    Shield Rotilio Maker: 
    – Alimentazione: 5 VDC
    – Dimensioni (mm): 71x71x22
    – Peso: 36,5 grammi
     
    Modulo Particle Photon:
    – Broadcom BCM43362 Wi-Fi chip
    – 802.
    – STM32F205 120 MHz ARM Cortex M3
    – 1 MB flash, 128 KB RAM
    – On-board RGB status LED (ext.
    – 18 differenti segnali GPIO e periferiche avanzate
    – Open source
    – Real-time operating system (FreeRTOS)
    – Soft AP setup
     
    Documentazione e link utili
     
    Rotilio Maker
     

    Rotilio Maker Wi-Fi

    146,0000 IVA inclusa

    Disponibile (ordinabile)

  • Modem Board ProtoA per Sistema Mercury

    Piccola scheda per sistema Mercury dotata di area di prototipazione e predisposizione per il montaggio di un connettore sul quale inserire il modulo Wi-Fi ESP8266 (non compreso).
     
    Mercury System
     
    Mercury System (in breve, MS) è un sistema modulare per lo sviluppo di connettività e applicazioni IoT.
    Il set di schede che compone il Sistema Mercury è costituito dalle seguenti "famiglie":
    • Base Board (BB): È il "cervello" di tutto il Sistema Mercury e contiene l'unità logica principale, diversi bus di comunicazione e i connettori per interfacciare gli slave.
    • Modem Board (MB): questa è la scheda che consente la connettività di rete.
    • Power Board (PB): è la scheda che consente di soddisfare il particolare fabbisogno energetico del sistema, quando è necessario.
    • Slave Board (SB):sono le periferiche del sistema e variano a seconda del sensore o dell'attuatore montato specifico.
    • Expansion Board (EB): sono le schede che consentono la connessione planare delle schede Mercury.
    • Brain-Less Board (BL): queste sono le schede senza controller.
    Le Slave Board e le Modem Board sono pre-programmate con un Firmware che implementa un set di comandi dedicato per una gestione di alto livello, mentre le Base Board sono dotate di un framework Software che fornisce tutti i servizi di basso livello (sistema operativo, driver di periferica, servizi di sistema, ecc.
     
     
    Mercury System Framework
     
    Mercury System Framework (MSF) è un framework Software stratificato appositamente progettato per supportare lo sviluppo di applicazioni con il Sistema Mercury.
     
     
    Il framework è costituito dai seguenti componenti:
    HAL (Hardware Abstraction Layer): lo scopo di questo livello è di astrarre le dipendenze Hardware ai livelli superiori.
    SML (System Management Layer): lo scopo di questo livello è quello di fornire servizi per la gestione dei bus di comunicazione (I2C, UART) e per la gestione della Modem Board (WiFi, BT, GSM / GPRS).
    È diviso in due componenti principali:
    PML: livello di gestione delle periferiche
    SSL: livello dei servizi di sistema
    OSL (Operative System Layer): questo layer è costituito da un RTOS leggero che fornisce servizi di base al sistema, come le tabelle di pianificazione per le varie attività, eventi, timer SW, allarmi, ecc.
     
     
    Documentazione e link utili
     
    Mercury System Getting Started Guide IoT and Connectivity Made Simple
     

    Disponibile (ordinabile)

  • Big Relay board per sistema Mercury

    Scheda di espansione per sistema Mercury dotata di relè ad un canale in grado di pilotare carichi fino a 10A.
    Dispone di dip switch a 4 vie che permette di impostare fino a 15 differenti indirizzi (l'indirizzo 0x00 è riservato per lo schema di indirizzamento broadcast I2C Bus).
     
    Caratteristiche Board
     
    Tipologia Board: Slave Board (SB)
    I2C Bus
    Indirizzamento: 4 Dip Switch
    Descrizione periferica: 1 uscita relè
     
    Caratteristiche hardware
     
    Mercury Connector: per interfacciare la board con le altre schede appartenenti alla famiglia Mercury
    Address Dip Switch: Dip Switch per impostare l'indirizzo della scheda all'interno del sistema Mercury.
    MCU: PIC16F1825 main controller board.
    Programmer Connector: PicKit 3 Connettore programmatore / debugger Microchip.
    Relè: la board SB111 è dotata di un singolo canale di uscita relè in grado di gestire fino a 10A.
    Relay Output: morsettiera uscita relè
    User LED:di default è configurato per funzionare in modalità heartbeat LED (impulsi periodici)
     
    Caratteristiche microcontrollore
     
    Tipo di memoria: Flash
    Memoria: 14 KB
    CPU Speed (MIPS): 8
    RAM Bytes: 1,024
    Data EEPROM (bytes): 256
    Digital Communication Peripherals: 1-UART, 1-A/E/USART, 1-SPI, 1-I2C1-MSSP(SPI/I2C)
    Capture/Compare/PWM Peripherals: 2 CCP, 2 ECCP
    Timer: 4 x 8-bit, 1 x 16-bit
    ADC: 12 ch, 10-bit
    Comparatori: 2
    Range temperatura: -40°C ~ 125°C
    Tensione di lavoro: 1.
    Pin Count: 20
    XLP: si
    Cap Touch Channels: 12
     
    Schema hardware
     
     
    Mercury System
     
    Mercury System (in breve, MS) è un sistema modulare per lo sviluppo di connettività e applicazioni IoT.
    Il set di schede che compone il Sistema Mercury è costituito dalle seguenti "famiglie":
    • Base Board (BB): È il "cervello" di tutto il Sistema Mercury e contiene l'unità logica principale, diversi bus di comunicazione e i connettori per interfacciare gli slave.
    • Modem Board (MB): questa è la scheda che consente la connettività di rete.
    • Power Board (PB): è la scheda che consente di soddisfare il particolare fabbisogno energetico del sistema, quando è necessario.
    • Slave Board (SB):sono le periferiche del sistema e variano a seconda del sensore o dell'attuatore montato specifico.
    • Expansion Board (EB): sono le schede che consentono la connessione planare delle schede Mercury.
    • Brain-Less Board (BL): queste sono le schede senza controller.
    Le Slave Board e le Modem Board sono pre-programmate con un Firmware che implementa un set di comandi dedicato per una gestione di alto livello, mentre le Base Board sono dotate di un framework Software che fornisce tutti i servizi di basso livello (sistema operativo, driver di periferica, servizi di sistema, ecc.
     
     
    Mercury System Framework
     
    Mercury System Framework (MSF) è un framework Software stratificato appositamente progettato per supportare lo sviluppo di applicazioni con il Sistema Mercury.
     
     
    Il framework è costituito dai seguenti componenti:
    HAL (Hardware Abstraction Layer): lo scopo di questo livello è di astrarre le dipendenze Hardware ai livelli superiori.
    SML (System Management Layer): lo scopo di questo livello è quello di fornire servizi per la gestione dei bus di comunicazione (I2C, UART) e per la gestione della Modem Board (WiFi, BT, GSM / GPRS).
    È diviso in due componenti principali:
    PML: livello di gestione delle periferiche
    SSL: livello dei servizi di sistema
    OSL (Operative System Layer): questo layer è costituito da un RTOS leggero che fornisce servizi di base al sistema, come le tabelle di pianificazione per le varie attività, eventi, timer SW, allarmi, ecc.
     
     
    Le Schede Slave del Sistema Mercury
     
    Il layout delle schede Mercury Slave è standardizzato, al fine di semplificare l'interfacciamento con la Base Board e garantire un alto livello di modularità e scalabilità.
    Esistono diverse sottofamiglie di Slave Board:
    Slave Board Sensore
    Slave Board Attuatore
    Slave Board di comunicazione
    Slave Board di interfaccia
    Slave Baord speciali
    La Tabella seguente fornisce alcuni esempi per ogni sottofamiglia:
    Sottofamiglie
    Esempi
    Slave Board Sensore
    Ultrasuoni, infrarossi, temperatura e umidità, PIR, sensore gas, qualità dell’Aria, termocoppia, umidità, ingresso analogico, accelerometro
    Slave Board Attuatore
    Relè, High-Side Driver, Low-Side Driver, Servo, Motore DC, Stepper Motor, Neopixel
    Slave Board di comunicazione
    RS232, RS485, CAN, LIN, Ethernet, Bluetooth
    Slave Board di interfaccia
    Display OLED, Tastiera, Mini-Joystick
    Slave Baord speciali
    SD Card, decoder MP3
     
    Documentazione e link utili
    Mercury System Getting Started Guide IoT and Connectivity Made Simple
    MS_SB111_Datasheet
     

    Big Relay board per sistema Mercury

    17,0000 IVA inclusa

    Disponibile (ordinabile)

  • Brain Less Board per Sistema Mercury

    Brainless Board per sistema Mercury (BL), in grado di fornire una piattaforma di prototipazione per l'aggiunta di funzionalità slave generiche a una MS Base Board (BB).
     
    Caratteristiche Board
     
    Tipologia Board: Brainless Board (BL)
    Bus supportati: I2C, UART
    Descrizione periferica: area di prototipazione
     
    Caratteristiche hardware
     
    Schema hardware
     
     
    Pinout connettori
    I connettori permettono di interfacciare la Brain Less Board BL810 al sistema Mercury.
    Mercury System
     
    Mercury System (in breve, MS) è un sistema modulare per lo sviluppo di connettività e applicazioni IoT.
    Il set di schede che compone il Sistema Mercury è costituito dalle seguenti "famiglie":
    • Base Board (BB): È il "cervello" di tutto il Sistema Mercury e contiene l'unità logica principale, diversi bus di comunicazione e i connettori per interfacciare gli slave.
    • Modem Board (MB): questa è la scheda che consente la connettività di rete.
    • Power Board (PB): è la scheda che consente di soddisfare il particolare fabbisogno energetico del sistema, quando è necessario.
    • Slave Board (SB):sono le periferiche del sistema e variano a seconda del sensore o dell'attuatore montato specifico.
    • Expansion Board (EB): sono le schede che consentono la connessione planare delle schede Mercury.
    • Brain-Less Board (BL): queste sono le schede senza controller.
    Le Slave Board e le Modem Board sono pre-programmate con un Firmware che implementa un set di comandi dedicato per una gestione di alto livello, mentre le Base Board sono dotate di un framework Software che fornisce tutti i servizi di basso livello (sistema operativo, driver di periferica, servizi di sistema, ecc.
     
     
    Mercury System Framework
     
    Mercury System Framework (MSF) è un framework Software stratificato appositamente progettato per supportare lo sviluppo di applicazioni con il Sistema Mercury.
     
     
    Il framework è costituito dai seguenti componenti:
    HAL (Hardware Abstraction Layer): lo scopo di questo livello è di astrarre le dipendenze Hardware ai livelli superiori.
    SML (System Management Layer): lo scopo di questo livello è quello di fornire servizi per la gestione dei bus di comunicazione (I2C, UART) e per la gestione della Modem Board (WiFi, BT, GSM / GPRS).
    È diviso in due componenti principali:
    PML: livello di gestione delle periferiche
    SSL: livello dei servizi di sistema
    OSL (Operative System Layer): questo layer è costituito da un RTOS leggero che fornisce servizi di base al sistema, come le tabelle di pianificazione per le varie attività, eventi, timer SW, allarmi, ecc.
     
     
    Documentazione e link utili
    Mercury System Getting Started Guide IoT and Connectivity Made Simple
    MS_BL810_Datasheet

    Disponibile (ordinabile)

  • Power Board per Sistema Mercury

    Power Board (PB) è una scheda del sistema Mercury che consente di affrontare il problema della gestione dell'alimentazione, in particolare per i dispositivi connessi e IoT.
     
    Mercury System
     
    Mercury System (in breve, MS) è un sistema modulare per lo sviluppo di connettività e applicazioni IoT.
    Il set di schede che compone il Sistema Mercury è costituito dalle seguenti "famiglie":
    • Base Board (BB): È il "cervello" di tutto il Sistema Mercury e contiene l'unità logica principale, diversi bus di comunicazione e i connettori per interfacciare gli slave.
    • Modem Board (MB): questa è la scheda che consente la connettività di rete.
    • Power Board (PB): è la scheda che consente di soddisfare il particolare fabbisogno energetico del sistema, quando è necessario.
    • Slave Board (SB):sono le periferiche del sistema e variano a seconda del sensore o dell'attuatore montato specifico.
    • Expansion Board (EB): sono le schede che consentono la connessione planare delle schede Mercury.
    • Brain-Less Board (BL): queste sono le schede senza controller.
    Le Slave Board e le Modem Board sono pre-programmate con un Firmware che implementa un set di comandi dedicato per una gestione di alto livello, mentre le Base Board sono dotate di un framework Software che fornisce tutti i servizi di basso livello (sistema operativo, driver di periferica, servizi di sistema, ecc.
     
     
    Mercury System Framework
     
    Mercury System Framework (MSF) è un framework Software stratificato appositamente progettato per supportare lo sviluppo di applicazioni con il Sistema Mercury.
     
     
    Il framework è costituito dai seguenti componenti:
    HAL (Hardware Abstraction Layer): lo scopo di questo livello è di astrarre le dipendenze Hardware ai livelli superiori.
    SML (System Management Layer): lo scopo di questo livello è quello di fornire servizi per la gestione dei bus di comunicazione (I2C, UART) e per la gestione della Modem Board (WiFi, BT, GSM / GPRS).
    È diviso in due componenti principali:
    PML: livello di gestione delle periferiche
    SSL: livello dei servizi di sistema
    OSL (Operative System Layer): questo layer è costituito da un RTOS leggero che fornisce servizi di base al sistema, come le tabelle di pianificazione per le varie attività, eventi, timer SW, allarmi, ecc.
     
     
    Le Schede Slave del Sistema Mercury
     
    Il layout delle schede Mercury Slave è standardizzato, al fine di semplificare l'interfacciamento con la Base Board e garantire un alto livello di modularità e scalabilità.
    Esistono diverse sottofamiglie di Slave Board:
    Slave Board Sensore
    Slave Board Attuatore
    Slave Board di comunicazione
    Slave Board di interfaccia
    Slave Baord speciali
    La Tabella seguente fornisce alcuni esempi per ogni sottofamiglia:
    Sottofamiglie
    Esempi
    Slave Board Sensore
    Ultrasuoni, infrarossi, temperatura e umidità, PIR, sensore gas, qualità dell’Aria, termocoppia, umidità, ingresso analogico, accelerometro
    Slave Board Attuatore
    Relè, High-Side Driver, Low-Side Driver, Servo, Motore DC, Stepper Motor, Neopixel
    Slave Board di comunicazione
    RS232, RS485, CAN, LIN, Ethernet, Bluetooth
    Slave Board di interfaccia
    Display OLED, Tastiera, Mini-Joystick
    Slave Baord speciali
    SD Card, decoder MP3
     
    Documentazione e link utili
     
    Mercury System Getting Started Guide IoT and Connectivity Made Simple
    Framework Mercury
    Framework User Manual
    MS_PB110_Schematic
     
     

    Power Board per Sistema Mercury

    17,0000 IVA inclusa

    Disponibile (ordinabile)

  • Modulo ESP32 con display OLED 0,96”

    Questa scheda è una piattaforma di sviluppo basata sul chip ESP32 della Espressif, un microcontrollore Dual-Core Tensilica LX6 a 32 bit con una frequenza di clock di 240 MHz, una memoria SRAM interna da 520 kB, Wi-Fi 802.
    Sulla scheda è presente anche una memoria flash da 32 MB, un antenna Wi-Fi su circuito stampato, un display OLED da 0,96”, un caricabatteria per batterie ai polimeri di litio, un convertitore USB-seriale CP2102, due pulsanti (uno per il reset e l'altro per GPIO 0) e 2 LED di stato.
    La confezione comprende anche due strip da 18 pin e adesivi con il numero e il tipo di pin (TX, RX, GND, 3V3, 5V, RST).
     
     
    Specifiche tecniche
     
    Display OLED blu da 0,96” 
    Microcontrollore Dual-Core Tensilica LX6 a 32 bit
    Frequenza di clock fino a 240 MHz
    SRAM interna da 520 kB
    Memoria flash da 32 MB
    Ricetrasmettitore Wi-Fi 802.
    Bluetooth dual-mode integrato (classico e BLE)
    Alimentazione: da 3,3 V a 7 V
    28 GPIO (alcuni utilizzati per gestire il display OLED)
    Caricabatteria per batterie ai polimeri di litio integrato
    Temperatura di lavoro: da -40°C a +90°C
     
    Documentazione e link utili
    Datasheet (ESP32)
    ESP32.
    Espressif ESP32 Resource Page

    Disponibile (ordinabile)

  • Slave Board DHT22 per Sistema Mercury

    Slave Board per Sistema Mercury basata sul microcontrollore PIC16F1829 e dotata del sensore di temperatura e umidità DHT22.
     
    Caratteristiche Board
     
    Tipologia Board: Slave Board (SB)
    Bus: I²C
    Indirizzamento: 4 Dip Switch
    Descrizione periferica: input sensore Temperatura e Umidità (DHT22)
     
    Caratteristiche hardware
     
    User LED: di default è configurato per funzionare in modalità heartbeat LED (impulsi periodici).
    Sensore di Temperatura e Umidità: DHT22.
    Mercury Connector: utilizzato per l’interfacciamento con altre board del sistema Mercury.
    Address Dip Switch: per impostare l'indirizzo della scheda all'interno del sistema Mercury.
    MCU: PIC16F1829 main controller board.
    Programmer Connector: PicKit 3 connettore programmatore/debugger Microchip.
     
    Caratteristiche microcontrollore
     
    Microcontrollore: PIC16F1829
    Tipo di memoria: Flash
    Memoria: 14 KB
    CPU Speed (MIPS): 8
    RAM Bytes: 1,024
    Data EEPROM (bytes): 256
    Digital Communication Peripherals: 1-UART, 1-A/E/USART, 1-SPI, 1-I2C1-MSSP(SPI/I2C)
    Capture/Compare/PWM Peripherals: 2 CCP, 2 ECCP
    Timer: 4 x 8-bit, 1 x 16-bit
    ADC: 12 ch, 10-bit
    Comparatori: 2
    Range temperatura: -40°C ~ 125°C
    Tensione di lavoro: 1.
    Pin Count: 14
    XLP: si
     
    Schema a blocchi
     
     
    Mercury System
     
    Mercury System (in breve, MS) è un sistema modulare per lo sviluppo di connettività e applicazioni IoT.
    Il set di schede che compone il Sistema Mercury è costituito dalle seguenti "famiglie":
    • Base Board (BB): È il "cervello" di tutto il Sistema Mercury e contiene l'unità logica principale, diversi bus di comunicazione e i connettori per interfacciare gli slave.
    • Modem Board (MB): questa è la scheda che consente la connettività di rete.
    • Power Board (PB): è la scheda che consente di soddisfare il particolare fabbisogno energetico del sistema, quando è necessario.
    • Slave Board (SB):sono le periferiche del sistema e variano a seconda del sensore o dell'attuatore montato specifico.
    • Expansion Board (EB): sono le schede che consentono la connessione planare delle schede Mercury.
    • Brain-Less Board (BL): queste sono le schede senza controller.
    Le Slave Board e le Modem Board sono pre-programmate con un Firmware che implementa un set di comandi dedicato per una gestione di alto livello, mentre le Base Board sono dotate di un framework Software che fornisce tutti i servizi di basso livello (sistema operativo, driver di periferica, servizi di sistema, ecc.
     
     
    Mercury System Framework
     
    Mercury System Framework (MSF) è un framework Software stratificato appositamente progettato per supportare lo sviluppo di applicazioni con il Sistema Mercury.
     
     
    Il framework è costituito dai seguenti componenti:
    HAL (Hardware Abstraction Layer): lo scopo di questo livello è di astrarre le dipendenze Hardware ai livelli superiori.
    SML (System Management Layer): lo scopo di questo livello è quello di fornire servizi per la gestione dei bus di comunicazione (I2C, UART) e per la gestione della Modem Board (WiFi, BT, GSM / GPRS).
    È diviso in due componenti principali:
    PML: livello di gestione delle periferiche
    SSL: livello dei servizi di sistema
    OSL (Operative System Layer): questo layer è costituito da un RTOS leggero che fornisce servizi di base al sistema, come le tabelle di pianificazione per le varie attività, eventi, timer SW, allarmi, ecc.
     
     
    Le Schede Slave del Sistema Mercury
     
    Il layout delle schede Mercury Slave è standardizzato, al fine di semplificare l'interfacciamento con la Base Board e garantire un alto livello di modularità e scalabilità.
    Esistono diverse sottofamiglie di Slave Board:
    Slave Board Sensore
    Slave Board Attuatore
    Slave Board di comunicazione
    Slave Board di interfaccia
    Slave Baord speciali
    La Tabella seguente fornisce alcuni esempi per ogni sottofamiglia:
    Sottofamiglie
    Esempi
    Slave Board Sensore
    Ultrasuoni, infrarossi, temperatura e umidità, PIR, sensore gas, qualità dell’Aria, termocoppia, umidità, ingresso analogico, accelerometro
    Slave Board Attuatore
    Relè, High-Side Driver, Low-Side Driver, Servo, Motore DC, Stepper Motor, Neopixel
    Slave Board di comunicazione
    RS232, RS485, CAN, LIN, Ethernet, Bluetooth
    Slave Board di interfaccia
    Display OLED, Tastiera, Mini-Joystick
    Slave Baord speciali
    SD Card, decoder MP3
     
    Documentazione e link utili
     
    Mercury System Getting Started Guide IoT and Connectivity Made Simple
    Slave FW Upgrade Package
    Pacchetto FW
    MS_SB330_Datasheet
    MS_SB330_Schematic
     
     

    Disponibile (ordinabile)

  • Infrared Board per Sistema Mercury

    Scheda a 2 canali a infrarossi interfacciabile con due sensori di prossimità a infrarossi GP2Y0D810Z0F.
    Caratteristiche Board
    Tipologia Board: Slave Board (SB)
    I2C Bus
    Indirizzamento: 4 Dip Switch
    Descrizione periferica: input sensori ad infrartossi (GP2Y0D810Z0F)
    Caratteristiche hardware
     
    User LED: di default è configurato per funzionare in modalità heartbeat LED (impulsi periodici).
    IR Sensor Connectors: connettori per sensori infrarosso GP2Y0D810ZOF.
    Mercury Connector: utilizzato per l’interfacciamento con altre board del sistema Mercury.
    Address Dip Switch: per impostarer l'indirizzo della scheda all'interno del sistema Mercury.
    MCU: PIC16F1829 main controller board.
    Programmer Connector: PicKit 3 connettore programmatore/debugger Microchip.
    Caratteristiche microcontrollore
    Tipo di memoria: Flash
    Memoria: 14 KB
    CPU Speed (MIPS): 8
    RAM Bytes: 1,024
    Data EEPROM (bytes): 256
    Digital Communication Peripherals: 1-UART, 1-A/E/USART, 1-SPI, 1-I2C1-MSSP(SPI/I2C)
    Capture/Compare/PWM Peripherals: 2 CCP, 2 ECCP
    Timer: 4 x 8-bit, 1 x 16-bit
    ADC: 12 ch, 10-bit
    Comparatori: 2
    Range temperatura: -40°C ~ 125°C
    Tensione di lavoro: 1.
    Pin Count: 20
    XLP: si
    Schema hardware
     
     
    Mercury System
     
    Mercury System (in breve, MS) è un sistema modulare per lo sviluppo di connettività e applicazioni IoT.
    Il set di schede che compone il Sistema Mercury è costituito dalle seguenti "famiglie":
    • Base Board (BB): È il "cervello" di tutto il Sistema Mercury e contiene l'unità logica principale, diversi bus di comunicazione e i connettori per interfacciare gli slave.
    • Modem Board (MB): questa è la scheda che consente la connettività di rete.
    • Power Board (PB): è la scheda che consente di soddisfare il particolare fabbisogno energetico del sistema, quando è necessario.
    • Slave Board (SB):sono le periferiche del sistema e variano a seconda del sensore o dell'attuatore montato specifico.
    • Expansion Board (EB): sono le schede che consentono la connessione planare delle schede Mercury.
    • Brain-Less Board (BL): queste sono le schede senza controller.
    Le Slave Board e le Modem Board sono pre-programmate con un Firmware che implementa un set di comandi dedicato per una gestione di alto livello, mentre le Base Board sono dotate di un framework Software che fornisce tutti i servizi di basso livello (sistema operativo, driver di periferica, servizi di sistema, ecc.
     
     
    Mercury System Framework
     
    Mercury System Framework (MSF) è un framework Software stratificato appositamente progettato per supportare lo sviluppo di applicazioni con il Sistema Mercury.
     
     
    Il framework è costituito dai seguenti componenti:
    HAL (Hardware Abstraction Layer): lo scopo di questo livello è di astrarre le dipendenze Hardware ai livelli superiori.
    SML (System Management Layer): lo scopo di questo livello è quello di fornire servizi per la gestione dei bus di comunicazione (I2C, UART) e per la gestione della Modem Board (WiFi, BT, GSM / GPRS).
    È diviso in due componenti principali:
    PML: livello di gestione delle periferiche
    SSL: livello dei servizi di sistema
    OSL (Operative System Layer): questo layer è costituito da un RTOS leggero che fornisce servizi di base al sistema, come le tabelle di pianificazione per le varie attività, eventi, timer SW, allarmi, ecc.
     
     
    Le Schede Slave del Sistema Mercury
     
    Il layout delle schede Mercury Slave è standardizzato, al fine di semplificare l'interfacciamento con la Base Board e garantire un alto livello di modularità e scalabilità.
    Esistono diverse sottofamiglie di Slave Board:
    Slave Board Sensore
    Slave Board Attuatore
    Slave Board di comunicazione
    Slave Board di interfaccia
    Slave Baord speciali
    La Tabella seguente fornisce alcuni esempi per ogni sottofamiglia:
    Sottofamiglie
    Esempi
    Slave Board Sensore
    Ultrasuoni, infrarossi, temperatura e umidità, PIR, sensore gas, qualità dell’Aria, termocoppia, umidità, ingresso analogico, accelerometro
    Slave Board Attuatore
    Relè, High-Side Driver, Low-Side Driver, Servo, Motore DC, Stepper Motor, Neopixel
    Slave Board di comunicazione
    RS232, RS485, CAN, LIN, Ethernet, Bluetooth
    Slave Board di interfaccia
    Display OLED, Tastiera, Mini-Joystick
    Slave Baord speciali
    SD Card, decoder MP3
     
    Documentazione e link utili
    Mercury System Getting Started Guide IoT and Connectivity Made Simple
    Slave FW Upgrade Package
    Pacchetto FW
    MS_SB320_Datasheet
    MS_SB320_Schematic
     

    Infrared Board per Sistema Mercury

    11,9999 IVA inclusa

    Disponibile (ordinabile)

  • Ultrasuoni Board per Sistema Mercury

    Scheda a ultrasuoni interfacciabile con il misuratore di distanza ad ultrasuoni HC-SR04.
    Caratteristiche Board
    Tipologia Board: Slave Board (SB)
    I2C Bus
    Indirizzamento: 4 Dip Switch
    Descrizione periferica: input sensore ad ultrasuoni
    Caratteristiche hardware
     
    User LED: di default è configurato per funzionare in modalità heartbeat LED (impulsi periodici).
    Ultrasonic Sensor: misuratore di distanza ad ultrasuoni HC-SR04.
    Mercury Connector: utilizzato per l’interfacciamento con altre board del sistema Mercury.
    Address Dip Switch: per impostarer l'indirizzo della scheda all'interno del sistema Mercury.
    MCU: PIC16F1829 main controller board.
    Programmer Connector: PicKit 3 connettore programmatore/debugger Microchip.
    Sensor Connector: connettore per sensore ad ultrasuoni.
    Measure LED: indica che è in atto l’esecuzione di una misurazione.
    Caratteristiche microcontrollore
    Tipo di memoria: Flash
    Memoria: 14 KB
    CPU Speed (MIPS): 8
    RAM Bytes: 1,024
    Data EEPROM (bytes): 256
    Digital Communication Peripherals: 1-UART, 1-A/E/USART, 1-SPI, 1-I2C1-MSSP(SPI/I2C)
    Capture/Compare/PWM Peripherals: 2 CCP, 2 ECCP
    Timer: 4 x 8-bit, 1 x 16-bit
    ADC: 12 ch, 10-bit
    Comparatori: 2
    Range temperatura: -40°C ~ 125°C
    Tensione di lavoro: 1.
    Pin Count: 20
    XLP: si
    Schema hardware
     
     
    Mercury System
     
    Mercury System (in breve, MS) è un sistema modulare per lo sviluppo di connettività e applicazioni IoT.
    Il set di schede che compone il Sistema Mercury è costituito dalle seguenti "famiglie":
    • Base Board (BB): È il "cervello" di tutto il Sistema Mercury e contiene l'unità logica principale, diversi bus di comunicazione e i connettori per interfacciare gli slave.
    • Modem Board (MB): questa è la scheda che consente la connettività di rete.
    • Power Board (PB): è la scheda che consente di soddisfare il particolare fabbisogno energetico del sistema, quando è necessario.
    • Slave Board (SB):sono le periferiche del sistema e variano a seconda del sensore o dell'attuatore montato specifico.
    • Expansion Board (EB): sono le schede che consentono la connessione planare delle schede Mercury.
    • Brain-Less Board (BL): queste sono le schede senza controller.
    Le Slave Board e le Modem Board sono pre-programmate con un Firmware che implementa un set di comandi dedicato per una gestione di alto livello, mentre le Base Board sono dotate di un framework Software che fornisce tutti i servizi di basso livello (sistema operativo, driver di periferica, servizi di sistema, ecc.
     
     
    Mercury System Framework
     
    Mercury System Framework (MSF) è un framework Software stratificato appositamente progettato per supportare lo sviluppo di applicazioni con il Sistema Mercury.
     
     
    Il framework è costituito dai seguenti componenti:
    HAL (Hardware Abstraction Layer): lo scopo di questo livello è di astrarre le dipendenze Hardware ai livelli superiori.
    SML (System Management Layer): lo scopo di questo livello è quello di fornire servizi per la gestione dei bus di comunicazione (I2C, UART) e per la gestione della Modem Board (WiFi, BT, GSM / GPRS).
    È diviso in due componenti principali:
    PML: livello di gestione delle periferiche
    SSL: livello dei servizi di sistema
    OSL (Operative System Layer): questo layer è costituito da un RTOS leggero che fornisce servizi di base al sistema, come le tabelle di pianificazione per le varie attività, eventi, timer SW, allarmi, ecc.
     
     
    Le Schede Slave del Sistema Mercury
     
    Il layout delle schede Mercury Slave è standardizzato, al fine di semplificare l'interfacciamento con la Base Board e garantire un alto livello di modularità e scalabilità.
    Esistono diverse sottofamiglie di Slave Board:
    Slave Board Sensore
    Slave Board Attuatore
    Slave Board di comunicazione
    Slave Board di interfaccia
    Slave Baord speciali
    La Tabella seguente fornisce alcuni esempi per ogni sottofamiglia:
    Sottofamiglie
    Esempi
    Slave Board Sensore
    Ultrasuoni, infrarossi, temperatura e umidità, PIR, sensore gas, qualità dell’Aria, termocoppia, umidità, ingresso analogico, accelerometro
    Slave Board Attuatore
    Relè, High-Side Driver, Low-Side Driver, Servo, Motore DC, Stepper Motor, Neopixel
    Slave Board di comunicazione
    RS232, RS485, CAN, LIN, Ethernet, Bluetooth
    Slave Board di interfaccia
    Display OLED, Tastiera, Mini-Joystick
    Slave Baord speciali
    SD Card, decoder MP3
     
    Documentazione e link utili
    Mercury System Getting Started Guide IoT and Connectivity Made Simple
    Slave FW Upgrade Package
    Pacchetto FW
    MS_SB310_Datasheet
    MS_SB310_Schematic
     

    Ultrasuoni Board per Sistema Mercury

    18,9991 IVA inclusa

    Disponibile (ordinabile)

  • High Side Driver per Sistema Mercury

    Scheda HSD (High Side Driver) a 4 canali, in grado di controllare un carico fino a 1 A per canale.
    Caratteristiche Board
    Tipologia Board: Slave Board (SB)
    I2C Bus
    Indirizzamento: 4 Dip Switch
    Descrizione periferica: 4 canali HSD – ST VN7040A
    Caratteristiche hardware
     
    User LED: di default è configurato per funzionare in modalità heartbeat LED (impulsi periodici).
    HSDs: la scheda è equipaggiata con 4 driver ST HSD modello VN7040A.
    HSD Output Connector: 4 canali HSDs, GND e il connettore di alimentazione esterna.
    Mercury Connector: utilizzato per l’interfacciamento con altre board del sistema Mercury.
    Address Dip Switch: per impostarer l'indirizzo della scheda all'interno del sistema Mercury.
    MCU: PIC16F1829 main controller board.
    Programmer Connector: PicKit 3 connettore programmatore/debugger Microchip.
    HSDs Status LEDs: indica lo stato del canale HSD(ON o OFF).
    Power Source Sel.
    Caratteristiche microcontrollore
    Tipo di memoria: Flash
    Memoria: 14 KB
    CPU Speed (MIPS): 8
    RAM Bytes: 1,024
    Data EEPROM (bytes): 256
    Digital Communication Peripherals: 1-UART, 1-A/E/USART, 1-SPI, 1-I2C1-MSSP(SPI/I2C)
    Capture/Compare/PWM Peripherals: 2 CCP, 2 ECCP
    Timer: 4 x 8-bit, 1 x 16-bit
    ADC: 12 ch, 10-bit
    Comparatori: 2
    Range temperatura: -40°C ~ 125°C
    Tensione di lavoro: 1.
    Pin Count: 20
    XLP: si
    Schema hardware
     
     
    Mercury System
     
    Mercury System (in breve, MS) è un sistema modulare per lo sviluppo di connettività e applicazioni IoT.
    Il set di schede che compone il Sistema Mercury è costituito dalle seguenti "famiglie":
    • Base Board (BB): È il "cervello" di tutto il Sistema Mercury e contiene l'unità logica principale, diversi bus di comunicazione e i connettori per interfacciare gli slave.
    • Modem Board (MB): questa è la scheda che consente la connettività di rete.
    • Power Board (PB): è la scheda che consente di soddisfare il particolare fabbisogno energetico del sistema, quando è necessario.
    • Slave Board (SB):sono le periferiche del sistema e variano a seconda del sensore o dell'attuatore montato specifico.
    • Expansion Board (EB): sono le schede che consentono la connessione planare delle schede Mercury.
    • Brain-Less Board (BL): queste sono le schede senza controller.
    Le Slave Board e le Modem Board sono pre-programmate con un Firmware che implementa un set di comandi dedicato per una gestione di alto livello, mentre le Base Board sono dotate di un framework Software che fornisce tutti i servizi di basso livello (sistema operativo, driver di periferica, servizi di sistema, ecc.
     
     
    Mercury System Framework
     
    Mercury System Framework (MSF) è un framework Software stratificato appositamente progettato per supportare lo sviluppo di applicazioni con il Sistema Mercury.
     
     
    Il framework è costituito dai seguenti componenti:
    HAL (Hardware Abstraction Layer): lo scopo di questo livello è di astrarre le dipendenze Hardware ai livelli superiori.
    SML (System Management Layer): lo scopo di questo livello è quello di fornire servizi per la gestione dei bus di comunicazione (I2C, UART) e per la gestione della Modem Board (WiFi, BT, GSM / GPRS).
    È diviso in due componenti principali:
    PML: livello di gestione delle periferiche
    SSL: livello dei servizi di sistema
    OSL (Operative System Layer): questo layer è costituito da un RTOS leggero che fornisce servizi di base al sistema, come le tabelle di pianificazione per le varie attività, eventi, timer SW, allarmi, ecc.
     
     
    Le Schede Slave del Sistema Mercury
     
    Il layout delle schede Mercury Slave è standardizzato, al fine di semplificare l'interfacciamento con la Base Board e garantire un alto livello di modularità e scalabilità.
    Esistono diverse sottofamiglie di Slave Board:
    Slave Board Sensore
    Slave Board Attuatore
    Slave Board di comunicazione
    Slave Board di interfaccia
    Slave Baord speciali
    La Tabella seguente fornisce alcuni esempi per ogni sottofamiglia:
    Sottofamiglie
    Esempi
    Slave Board Sensore
    Ultrasuoni, infrarossi, temperatura e umidità, PIR, sensore gas, qualità dell’Aria, termocoppia, umidità, ingresso analogico, accelerometro
    Slave Board Attuatore
    Relè, High-Side Driver, Low-Side Driver, Servo, Motore DC, Stepper Motor, Neopixel
    Slave Board di comunicazione
    RS232, RS485, CAN, LIN, Ethernet, Bluetooth
    Slave Board di interfaccia
    Display OLED, Tastiera, Mini-Joystick
    Slave Baord speciali
    SD Card, decoder MP3
     
    Documentazione e link utili
    Mercury System Getting Started Guide IoT and Connectivity Made Simple
    Slave FW Upgrade Package
    Pacchetto FW
    MS_SB140_Datasheet
    MS_SB140_Schematic
     

    High Side Driver per Sistema Mercury

    24,9990 IVA inclusa

    Disponibile (ordinabile)

  • Servo Board per Sistema Mercury

    Scheda servo a 6 canali in grado di generare e mantenere, su ciscun canale, un segnale di controllo servo RC.
    Caratteristiche Board
    Tipologia Board: Slave Board (SB)
    I2C Bus
    Indirizzamento: 4 Dip Switch
    Descrizione periferica: servo 6 canali
    Caratteristiche hardware
     
    User LED: di default è configurato per funzionare in modalità heartbeat LED (impulsi periodici).
    Servo Output: connettori di uscita servo.
    Mercury Connector: utilizzato per l’interfacciamento con altre board del sistema Mercury.
    Address Dip Switch: per impostarer l'indirizzo della scheda all'interno del sistema Mercury.
    MCU: PIC16F1829 main controller board.
    Programmer Connector: PicKit 3 connettore programmatore/debugger Microchip.
    Power Source Sel.
    External Power Connector: morsetto per alimentazione esterna.
    Caratteristiche microcontrollore
    Tipo di memoria: Flash
    Memoria: 14 KB
    CPU Speed (MIPS): 8
    RAM Bytes: 1,024
    Data EEPROM (bytes): 256
    Digital Communication Peripherals: 1-UART, 1-A/E/USART, 1-SPI, 1-I2C1-MSSP(SPI/I2C)
    Capture/Compare/PWM Peripherals: 2 CCP, 2 ECCP
    Timer: 4 x 8-bit, 1 x 16-bit
    ADC: 12 ch, 10-bit
    Comparatori: 2
    Range temperatura: -40°C ~ 125°C
    Tensione di lavoro: 1.
    Pin Count: 20
    XLP: si
    Schema hardware
     
     
    Mercury System
     
    Mercury System (in breve, MS) è un sistema modulare per lo sviluppo di connettività e applicazioni IoT.
    Il set di schede che compone il Sistema Mercury è costituito dalle seguenti "famiglie":
    • Base Board (BB): È il "cervello" di tutto il Sistema Mercury e contiene l'unità logica principale, diversi bus di comunicazione e i connettori per interfacciare gli slave.
    • Modem Board (MB): questa è la scheda che consente la connettività di rete.
    • Power Board (PB): è la scheda che consente di soddisfare il particolare fabbisogno energetico del sistema, quando è necessario.
    • Slave Board (SB):sono le periferiche del sistema e variano a seconda del sensore o dell'attuatore montato specifico.
    • Expansion Board (EB): sono le schede che consentono la connessione planare delle schede Mercury.
    • Brain-Less Board (BL): queste sono le schede senza controller.
    Le Slave Board e le Modem Board sono pre-programmate con un Firmware che implementa un set di comandi dedicato per una gestione di alto livello, mentre le Base Board sono dotate di un framework Software che fornisce tutti i servizi di basso livello (sistema operativo, driver di periferica, servizi di sistema, ecc.
     
     
    Mercury System Framework
     
    Mercury System Framework (MSF) è un framework Software stratificato appositamente progettato per supportare lo sviluppo di applicazioni con il Sistema Mercury.
     
     
    Il framework è costituito dai seguenti componenti:
    HAL (Hardware Abstraction Layer): lo scopo di questo livello è di astrarre le dipendenze Hardware ai livelli superiori.
    SML (System Management Layer): lo scopo di questo livello è quello di fornire servizi per la gestione dei bus di comunicazione (I2C, UART) e per la gestione della Modem Board (WiFi, BT, GSM / GPRS).
    È diviso in due componenti principali:
    PML: livello di gestione delle periferiche
    SSL: livello dei servizi di sistema
    OSL (Operative System Layer): questo layer è costituito da un RTOS leggero che fornisce servizi di base al sistema, come le tabelle di pianificazione per le varie attività, eventi, timer SW, allarmi, ecc.
     
     
    Le Schede Slave del Sistema Mercury
     
    Il layout delle schede Mercury Slave è standardizzato, al fine di semplificare l'interfacciamento con la Base Board e garantire un alto livello di modularità e scalabilità.
    Esistono diverse sottofamiglie di Slave Board:
    Slave Board Sensore
    Slave Board Attuatore
    Slave Board di comunicazione
    Slave Board di interfaccia
    Slave Baord speciali
    La Tabella seguente fornisce alcuni esempi per ogni sottofamiglia:
    Sottofamiglie
    Esempi
    Slave Board Sensore
    Ultrasuoni, infrarossi, temperatura e umidità, PIR, sensore gas, qualità dell’Aria, termocoppia, umidità, ingresso analogico, accelerometro
    Slave Board Attuatore
    Relè, High-Side Driver, Low-Side Driver, Servo, Motore DC, Stepper Motor, Neopixel
    Slave Board di comunicazione
    RS232, RS485, CAN, LIN, Ethernet, Bluetooth
    Slave Board di interfaccia
    Display OLED, Tastiera, Mini-Joystick
    Slave Baord speciali
    SD Card, decoder MP3
     
    Documentazione e link utili
    Mercury System Getting Started Guide IoT and Connectivity Made Simple
    Slave FW Upgrade Package
    Pacchetto FW
    MS_SB130_Datasheet
    MS_SB130_Schematic
     

    Servo Board per Sistema Mercury

    15,9991 IVA inclusa

    Disponibile (ordinabile)

  • Neopixel Board per Sistema Mercury

    Scheda a 3 canali interfacciabile con strip a LED o ring Neopixel.
    Caratteristiche Board
    Tipologia Board: Slave Board (SB)
    I2C Bus
    Indirizzamento: 4 Dip Switch
    Descrizione periferica: 3 canali Neopixel
    Caratteristiche hardware
     
    User LED: di default è configurato per funzionare in modalità heartbeat LED (impulsi periodici).
    Neopixel Outputs: connettori per canali Neopixel .
    Mercury Connector: utilizzato per l’interfacciamento con altre board del sistema Mercury.
    Address Dip Switch: per impostarer l'indirizzo della scheda all'interno del sistema Mercury.
    MCU: PIC16F1829 main controller board.
    Programmer Connector: PicKit 3 connettore programmatore/debugger Microchip.
    Power Source Sel.
    External Power Connector: morsetto per alimentazione esterna.
    Caratteristiche microcontrollore
    Tipo di memoria: Flash
    Memoria: 14 KB
    CPU Speed (MIPS): 8
    RAM Bytes: 1,024
    Data EEPROM (bytes): 256
    Digital Communication Peripherals: 1-UART, 1-A/E/USART, 1-SPI, 1-I2C1-MSSP(SPI/I2C)
    Capture/Compare/PWM Peripherals: 2 CCP, 2 ECCP
    Timer: 4 x 8-bit, 1 x 16-bit
    ADC: 12 ch, 10-bit
    Comparatori: 2
    Range temperatura: -40°C ~ 125°C
    Tensione di lavoro: 1.
    Pin Count: 20
    XLP: si
    Schema hardware
     
     
    Mercury System
     
    Mercury System (in breve, MS) è un sistema modulare per lo sviluppo di connettività e applicazioni IoT.
    Il set di schede che compone il Sistema Mercury è costituito dalle seguenti "famiglie":
    • Base Board (BB): È il "cervello" di tutto il Sistema Mercury e contiene l'unità logica principale, diversi bus di comunicazione e i connettori per interfacciare gli slave.
    • Modem Board (MB): questa è la scheda che consente la connettività di rete.
    • Power Board (PB): è la scheda che consente di soddisfare il particolare fabbisogno energetico del sistema, quando è necessario.
    • Slave Board (SB):sono le periferiche del sistema e variano a seconda del sensore o dell'attuatore montato specifico.
    • Expansion Board (EB): sono le schede che consentono la connessione planare delle schede Mercury.
    • Brain-Less Board (BL): queste sono le schede senza controller.
    Le Slave Board e le Modem Board sono pre-programmate con un Firmware che implementa un set di comandi dedicato per una gestione di alto livello, mentre le Base Board sono dotate di un framework Software che fornisce tutti i servizi di basso livello (sistema operativo, driver di periferica, servizi di sistema, ecc.
     
     
    Mercury System Framework
     
    Mercury System Framework (MSF) è un framework Software stratificato appositamente progettato per supportare lo sviluppo di applicazioni con il Sistema Mercury.
     
     
    Il framework è costituito dai seguenti componenti:
    HAL (Hardware Abstraction Layer): lo scopo di questo livello è di astrarre le dipendenze Hardware ai livelli superiori.
    SML (System Management Layer): lo scopo di questo livello è quello di fornire servizi per la gestione dei bus di comunicazione (I2C, UART) e per la gestione della Modem Board (WiFi, BT, GSM / GPRS).
    È diviso in due componenti principali:
    PML: livello di gestione delle periferiche
    SSL: livello dei servizi di sistema
    OSL (Operative System Layer): questo layer è costituito da un RTOS leggero che fornisce servizi di base al sistema, come le tabelle di pianificazione per le varie attività, eventi, timer SW, allarmi, ecc.
     
     
    Le Schede Slave del Sistema Mercury
     
    Il layout delle schede Mercury Slave è standardizzato, al fine di semplificare l'interfacciamento con la Base Board e garantire un alto livello di modularità e scalabilità.
    Esistono diverse sottofamiglie di Slave Board:
    Slave Board Sensore
    Slave Board Attuatore
    Slave Board di comunicazione
    Slave Board di interfaccia
    Slave Baord speciali
    La Tabella seguente fornisce alcuni esempi per ogni sottofamiglia:
    Sottofamiglie
    Esempi
    Slave Board Sensore
    Ultrasuoni, infrarossi, temperatura e umidità, PIR, sensore gas, qualità dell’Aria, termocoppia, umidità, ingresso analogico, accelerometro
    Slave Board Attuatore
    Relè, High-Side Driver, Low-Side Driver, Servo, Motore DC, Stepper Motor, Neopixel
    Slave Board di comunicazione
    RS232, RS485, CAN, LIN, Ethernet, Bluetooth
    Slave Board di interfaccia
    Display OLED, Tastiera, Mini-Joystick
    Slave Baord speciali
    SD Card, decoder MP3
     
    Documentazione e link utili
    Mercury System Getting Started Guide IoT and Connectivity Made Simple
    Slave FW Upgrade Package
    Pacchetto FW
    MS_SB120_Datasheet
    MS_SB120_Schematic
     

    Neopixel Board per Sistema Mercury

    13,9995 IVA inclusa

    Disponibile (ordinabile)

  • Protoboard slave per Sistema Mercury

    Scheda slave per sistema Mercury.
    Caratteristiche Board
    Tipologia Board: Slave Board (SB)
    Bus: I2C
    Indirizzamento: 4 Dip Switch
    Descrizione periferica: 4 canali analogici / GPIO Channels + Area di prototipazione
    Caratteristiche hardware
     
    User LED: di default è configurato per funzionare in modalità heartbeat LED (impulsi periodici).
    MCU Outputs: 4 I/O digitali e 4 canali analogici.
    Area di prototipazione: disponibile per il montaggio di sensori / attuatori.
    Mercury Connector: utilizzato per l’interfacciamento con altre board del sistema Mercury.
    Address Dip Switch: per impostarer l'indirizzo della scheda all'interno del sistema Mercury
    MCU: PIC16F1829 main controller board.
    Programmer Connector: PicKit 3 connettore Programmatore/debugger Microchip.
    Caratteristiche microcontrollore
    Tipo di memoria: Flash
    Memoria: 14 KB
    CPU Speed (MIPS): 8
    RAM Bytes: 1,024
    Data EEPROM (bytes): 256
    Digital Communication Peripherals: 1-UART, 1-A/E/USART, 1-SPI, 1-I2C1-MSSP(SPI/I2C)
    Capture/Compare/PWM Peripherals: 2 CCP, 2 ECCP
    Timer: 4 x 8-bit, 1 x 16-bit
    ADC: 12 ch, 10-bit
    Comparatori: 2
    Range temperatura: -40°C ~ 125°C
    Tensione di lavoro: 1.
    Pin Count: 20
    XLP: si
    Schema hardware
     
     
    Mercury System
     
    Mercury System (in breve, MS) è un sistema modulare per lo sviluppo di connettività e applicazioni IoT.
    Il set di schede che compone il Sistema Mercury è costituito dalle seguenti "famiglie":
    • Base Board (BB): È il "cervello" di tutto il Sistema Mercury e contiene l'unità logica principale, diversi bus di comunicazione e i connettori per interfacciare gli slave.
    • Modem Board (MB): questa è la scheda che consente la connettività di rete.
    • Power Board (PB): è la scheda che consente di soddisfare il particolare fabbisogno energetico del sistema, quando è necessario.
    • Slave Board (SB):sono le periferiche del sistema e variano a seconda del sensore o dell'attuatore montato specifico.
    • Expansion Board (EB): sono le schede che consentono la connessione planare delle schede Mercury.
    • Brain-Less Board (BL): queste sono le schede senza controller.
    Le Slave Board e le Modem Board sono pre-programmate con un Firmware che implementa un set di comandi dedicato per una gestione di alto livello, mentre le Base Board sono dotate di un framework Software che fornisce tutti i servizi di basso livello (sistema operativo, driver di periferica, servizi di sistema, ecc.
     
     
    Mercury System Framework
     
    Mercury System Framework (MSF) è un framework Software stratificato appositamente progettato per supportare lo sviluppo di applicazioni con il Sistema Mercury.
     
     
    Il framework è costituito dai seguenti componenti:
    HAL (Hardware Abstraction Layer): lo scopo di questo livello è di astrarre le dipendenze Hardware ai livelli superiori.
    SML (System Management Layer): lo scopo di questo livello è quello di fornire servizi per la gestione dei bus di comunicazione (I2C, UART) e per la gestione della Modem Board (WiFi, BT, GSM / GPRS).
    È diviso in due componenti principali:
    PML: livello di gestione delle periferiche
    SSL: livello dei servizi di sistema
    OSL (Operative System Layer): questo layer è costituito da un RTOS leggero che fornisce servizi di base al sistema, come le tabelle di pianificazione per le varie attività, eventi, timer SW, allarmi, ecc.
     
     
    Le Schede Slave del Sistema Mercury
     
    Il layout delle schede Mercury Slave è standardizzato, al fine di semplificare l'interfacciamento con la Base Board e garantire un alto livello di modularità e scalabilità.
    Esistono diverse sottofamiglie di Slave Board:
    Slave Board Sensore
    Slave Board Attuatore
    Slave Board di comunicazione
    Slave Board di interfaccia
    Slave Baord speciali
    La Tabella seguente fornisce alcuni esempi per ogni sottofamiglia:
    Sottofamiglie
    Esempi
    Slave Board Sensore
    Ultrasuoni, infrarossi, temperatura e umidità, PIR, sensore gas, qualità dell’Aria, termocoppia, umidità, ingresso analogico, accelerometro
    Slave Board Attuatore
    Relè, High-Side Driver, Low-Side Driver, Servo, Motore DC, Stepper Motor, Neopixel
    Slave Board di comunicazione
    RS232, RS485, CAN, LIN, Ethernet, Bluetooth
    Slave Board di interfaccia
    Display OLED, Tastiera, Mini-Joystick
    Slave Baord speciali
    SD Card, decoder MP3
     
    Documentazione e link utili
    Mercury System Getting Started Guide IoT and Connectivity Made Simple
    Slave FW Upgrade Package
    Pacchetto FW
    MS_SB810_Datasheet
    MS_SB810_Schematic
     

    Protoboard slave per Sistema Mercury

    12,9991 IVA inclusa

    Disponibile (ordinabile)

  • Modem Wi-Fi per Sistema Mercury

    Scheda Wi-Fi basata sul chip ESP8266 che permette di aggiungere la connettività Wi-fi alla Base Board (BB) del sistema Mercury.
    Caratteristiche Board
    Tipologia Board: Modem Board (MB)
    Bus UART
    Descrizione periferica: modem Wi-Fi ESP8266
    Caratteristiche hardware
     
    Power LED: indica lo stato di alimentazione della board.
    Serial Activity LED: indica l'attività della linea seriale della board.
    Status LED: indica lo stato della board.
    Modulo Wi-Fi: ESP8266 Wi-Fi module.
    Mercury Modem Connector: connettore Mercury utilizzato per l’interfacciamento con la Base Board (BB) dei sistemi Mercury.
    Caratteristiche modulo Wi-Fi
    Processore: L106 32-bit RISC microprocessor core
    Clock: 80 MHz
    RAM: 64KB instruction + 80KB user data + 16KB System
    Flash: 512 KiB to 4 MiB external QSPI FLASH typically included
    Link: IEEE 802.
    Interfaccia: UART
    Altre caratteristiche: Pin di reset esterno
    Schema hardware
     
     
    Mercury System
     
    Mercury System (in breve, MS) è un sistema modulare per lo sviluppo di connettività e applicazioni IoT.
    Il set di schede che compone il Sistema Mercury è costituito dalle seguenti "famiglie":
    • Base Board (BB): È il "cervello" di tutto il Sistema Mercury e contiene l'unità logica principale, diversi bus di comunicazione e i connettori per interfacciare gli slave.
    • Modem Board (MB): questa è la scheda che consente la connettività di rete.
    • Power Board (PB): è la scheda che consente di soddisfare il particolare fabbisogno energetico del sistema, quando è necessario.
    • Slave Board (SB):sono le periferiche del sistema e variano a seconda del sensore o dell'attuatore montato specifico.
    • Expansion Board (EB): sono le schede che consentono la connessione planare delle schede Mercury.
    • Brain-Less Board (BL): queste sono le schede senza controller.
    Le Slave Board e le Modem Board sono pre-programmate con un Firmware che implementa un set di comandi dedicato per una gestione di alto livello, mentre le Base Board sono dotate di un framework Software che fornisce tutti i servizi di basso livello (sistema operativo, driver di periferica, servizi di sistema, ecc.
     
     
    Mercury System Framework
     
    Mercury System Framework (MSF) è un framework Software stratificato appositamente progettato per supportare lo sviluppo di applicazioni con il Sistema Mercury.
     
     
    Il framework è costituito dai seguenti componenti:
    HAL (Hardware Abstraction Layer): lo scopo di questo livello è di astrarre le dipendenze Hardware ai livelli superiori.
    SML (System Management Layer): lo scopo di questo livello è quello di fornire servizi per la gestione dei bus di comunicazione (I2C, UART) e per la gestione della Modem Board (WiFi, BT, GSM / GPRS).
    È diviso in due componenti principali:
    PML: livello di gestione delle periferiche
    SSL: livello dei servizi di sistema
    OSL (Operative System Layer): questo layer è costituito da un RTOS leggero che fornisce servizi di base al sistema, come le tabelle di pianificazione per le varie attività, eventi, timer SW, allarmi, ecc.
     
     
    Le Schede Slave del Sistema Mercury
     
    Il layout delle schede Mercury Slave è standardizzato, al fine di semplificare l'interfacciamento con la Base Board e garantire un alto livello di modularità e scalabilità.
    Esistono diverse sottofamiglie di Slave Board:
    Slave Board Sensore
    Slave Board Attuatore
    Slave Board di comunicazione
    Slave Board di interfaccia
    Slave Baord speciali
    La Tabella seguente fornisce alcuni esempi per ogni sottofamiglia:
    Sottofamiglie
    Esempi
    Slave Board Sensore
    Ultrasuoni, infrarossi, temperatura e umidità, PIR, sensore gas, qualità dell’Aria, termocoppia, umidità, ingresso analogico, accelerometro
    Slave Board Attuatore
    Relè, High-Side Driver, Low-Side Driver, Servo, Motore DC, Stepper Motor, Neopixel
    Slave Board di comunicazione
    RS232, RS485, CAN, LIN, Ethernet, Bluetooth
    Slave Board di interfaccia
    Display OLED, Tastiera, Mini-Joystick
    Slave Baord speciali
    SD Card, decoder MP3
     
    Documentazione e link utili
    Mercury System Getting Started Guide IoT and Connectivity Made Simple
    MS_MB210_Datasheet
    MS_MB210_Schematic
     

    Modem Wi-Fi per Sistema Mercury

    11,9999 IVA inclusa

    Disponibile (ordinabile)

  • Expansion Display 16×2 per Sistema Mercury

    Scheda di espansione per sistema Mercury che integra un display LCD alfanumerico 16×2.
    Caratteristiche Board
    Tipologia Board: Expansion Board (EB)
    I2C Bus
    Indirizzamento: 4 Dip Switch
    Descrizione periferica: Display LCD alfanumerico 16×2
    Caratteristiche hardware
     
    Mercury Connectors #1 #2: per interfacciare la board con le altre schede appartenenti alla famiglia Mercury
    Address Dip Switch: Dip Switch per impostare l'indirizzo della scheda all'interno del sistema Mercury.
    Microcontrollore: PIC16F1829 main controller board.
    EB Programmer Connector: PicKit 3 Connettore programmatore / debugger Microchip.
    BB Program&Debug Connector: PicKit 3 Connettore programmatore / debugger Microchip.
    Display: display LCD  16×2 alfanumerico.
    Display Contrast Reg.
    Buses Expansion: connettori di espansione per l’alimentazione e connessione I2C e UART.
    Caratteristiche microcontrollore
    Tipo di memoria: Flash
    Memoria: 14 KB
    CPU Speed (MIPS): 8
    RAM Bytes: 1,024
    Data EEPROM (bytes): 256
    Digital Communication Peripherals: 1-UART, 1-A/E/USART, 1-SPI, 1-I2C1-MSSP(SPI/I2C)
    Capture/Compare/PWM Peripherals: 2 CCP, 2 ECCP
    Timer: 4 x 8-bit, 1 x 16-bit
    ADC: 12 ch, 10-bit
    Comparatori: 2
    Range temperatura: -40°C ~ 125°C
    Tensione di lavoro: 1.
    Pin Count: 20
    XLP: si
    Schema hardware
     
     
    Mercury System
     
    Mercury System (in breve, MS) è un sistema modulare per lo sviluppo di connettività e applicazioni IoT.
    Il set di schede che compone il Sistema Mercury è costituito dalle seguenti "famiglie":
    • Base Board (BB): È il "cervello" di tutto il Sistema Mercury e contiene l'unità logica principale, diversi bus di comunicazione e i connettori per interfacciare gli slave.
    • Modem Board (MB): questa è la scheda che consente la connettività di rete.
    • Power Board (PB): è la scheda che consente di soddisfare il particolare fabbisogno energetico del sistema, quando è necessario.
    • Slave Board (SB):sono le periferiche del sistema e variano a seconda del sensore o dell'attuatore montato specifico.
    • Expansion Board (EB): sono le schede che consentono la connessione planare delle schede Mercury.
    • Brain-Less Board (BL): queste sono le schede senza controller.
    Le Slave Board e le Modem Board sono pre-programmate con un Firmware che implementa un set di comandi dedicato per una gestione di alto livello, mentre le Base Board sono dotate di un framework Software che fornisce tutti i servizi di basso livello (sistema operativo, driver di periferica, servizi di sistema, ecc.
     
     
    Mercury System Framework
     
    Mercury System Framework (MSF) è un framework Software stratificato appositamente progettato per supportare lo sviluppo di applicazioni con il Sistema Mercury.
     
     
    Il framework è costituito dai seguenti componenti:
    HAL (Hardware Abstraction Layer): lo scopo di questo livello è di astrarre le dipendenze Hardware ai livelli superiori.
    SML (System Management Layer): lo scopo di questo livello è quello di fornire servizi per la gestione dei bus di comunicazione (I2C, UART) e per la gestione della Modem Board (WiFi, BT, GSM / GPRS).
    È diviso in due componenti principali:
    PML: livello di gestione delle periferiche
    SSL: livello dei servizi di sistema
    OSL (Operative System Layer): questo layer è costituito da un RTOS leggero che fornisce servizi di base al sistema, come le tabelle di pianificazione per le varie attività, eventi, timer SW, allarmi, ecc.
     
     
    Le Schede Slave del Sistema Mercury
     
    Il layout delle schede Mercury Slave è standardizzato, al fine di semplificare l'interfacciamento con la Base Board e garantire un alto livello di modularità e scalabilità.
    Esistono diverse sottofamiglie di Slave Board:
    Slave Board Sensore
    Slave Board Attuatore
    Slave Board di comunicazione
    Slave Board di interfaccia
    Slave Baord speciali
    La Tabella seguente fornisce alcuni esempi per ogni sottofamiglia:
    Sottofamiglie
    Esempi
    Slave Board Sensore
    Ultrasuoni, infrarossi, temperatura e umidità, PIR, sensore gas, qualità dell’Aria, termocoppia, umidità, ingresso analogico, accelerometro
    Slave Board Attuatore
    Relè, High-Side Driver, Low-Side Driver, Servo, Motore DC, Stepper Motor, Neopixel
    Slave Board di comunicazione
    RS232, RS485, CAN, LIN, Ethernet, Bluetooth
    Slave Board di interfaccia
    Display OLED, Tastiera, Mini-Joystick
    Slave Baord speciali
    SD Card, decoder MP3
     
    Documentazione e link utili
    Mercury System Getting Started Guide IoT and Connectivity Made Simple
    MS_EB210_Datasheet
    MS_EB210_Schematic
     

    Disponibile (ordinabile)

Main Menu